Home Esercizi Fitness Esercizi glutei 5 esercizi per tonificare l’interno coscia

5 esercizi per tonificare l’interno coscia

42
0

Quando si avvicina l’estate e, con essa, il momento di indossare abiti corti, pantaloncini e bikini, passando davanti allo specchio si fanno sempre strada i cattivi pensieri sul proprio fisico.

Se vuoi rassodare e tonificare i muscoli, appesantiti dalla lunga immobilità invernale e, magari, da una certa dose di pigrizia, non perderti d’animo e segui i suggerimenti per iniziare a fare qualche esercizio fondamentale per rassodare uno dei punti più difficili: l’interno coscia.

Quali sono le cause del rilassamento dei tessuti nella zona dell’interno coscia

La perdita di tonicità dei tessuti e il loro rilassamento si avvertono in molte zone del corpo ma, in particolare, interessano la parte interna delle cosce.

Si tratta, infatti, di una zona con pelle sottile e soggetta a smagliature. Le cause sono molteplici e possiamo riassumerle in tre grandi categorie.

Il naturale processo di invecchiamento

Con l’avanzare dell’età si assiste a una perdita progressiva del collagene, una particolare proteina che ha la funzione di mantenere la struttura e l’elasticità dei tessuti.

L’invecchiamento fisiologico ha inizio già a partire dai 30 anni; è quindi essenziale prevenire, quando possibile, o correggere la sempre minore produzione del collagene.

Una perdita di peso eccessiva e realizzata in modo troppo brusco

In tal caso la pelle non riesce ad adattarsi in modo graduale e il nostro solito collagene perde la propria caratteristica di impalcatura e sostegno.

L’interno coscia è una tra le zone che più risentono di questa situazione.

Mancanza del corretto livello di idratazione

Non devi pensare che l’idratazione sia soltanto un processo estetico. Essa deve essere profonda e continua, così da completare il corretto regime alimentare.

Il collagene, che sappiamo essere indispensabile per la tonicità dei tessuti, dipende anche dall’alimentazione.

Il metodo per ritrovare l’elasticità e la tonicità di una zona delicata come l’interno coscia è, senz’altro, quello di eseguire, con regolarità e costanza, una serie di esercizi a corpo libero appositamente studiati.

Quali sono i 5 esercizi che ti consentono di risolvere la perdita di tonicità dell’interno coscia

Ecco una breve descrizione degli esercizi che puoi fare, in sequenza, per riacquistare la forma che desideri.

Saltelli con alternanza della posizione dei piedi

In piedi, partendo con le braccia aperte a 180°, fai dei saltelli verso l’alto, portando, alternativamente, in avanti i piedi, una volta uno e una volta l’altro, spostando contemporaneamente le braccia, fino a congiungerle davanti a te.

Affondi laterali

Ancora in piedi, esegui degli affondi laterali, uno verso destra e uno verso sinistra.

Il movimento laterale sollecita i muscoli adduttori, cioè quelli dell’interno coscia e li rinforza.

Per un’esecuzione corretta devi aprire la gamba destra, appoggiando il piede e piegando l’articolazione del ginocchio, mentre tutto il peso viene spostato sul piede destro.

Mantieni estesa la gamba sinistra e risali riavvicinando i piedi. Ripeti lo stesso movimento a sinistra.

Ripeti i salti con alternanza della posizione dei piedi

La ripetizione dell’esercizio ti offre la possibilità di distendere i muscoli, preparandoli agli sforzi successivi.

A questo proposito, ricorda che il modo più produttivo di affrontare gli esercizi per tonificare il proprio fisico è la regola del 30.

Devi, cioè, lavorare per 30 secondi e poi riposare per altri 30, ripetendo questo ciclo per 4 volte.

Squat

Gli squat sono esercizi molto semplici ma estremamente fruttuosi per ciò che riguarda la parte interna della coscia.

Essi richiamano il semplice gesto quotidiano di sedersi e di alzarsi da una sedia e attivano gran parte della muscolatura degli arti inferiori.

Per eseguire uno squat in modo efficace, occorre muoversi correttamente. In posizione eretta, allunga le braccia lungo i fianchi e divarica le gambe mantenendole in linea con le spalle.

Piega le ginocchia come se dovessi sederti su una sedia posta dietro di te. Dovrai, quindi, spingere all’indietro il bacino, sollevando le braccia fino all’altezza delle spalle.

Nel movimento di risalita dovrai rialzarti dal tuo sedile immaginario, distendendo nuovamente le articolazioni delle ginocchia e posizionando ancora le braccia lungo i fianchi.

Effettua i due movimenti, quello di assunzione della posizione e quello di rilascio, lentamente e concentrandoti.

Esercizio a terra

Stenditi a terra, su un materassino sottile. Solleva entrambe le gambe e, mantenendo la schiena distesa, incrocia le gambe posizionandole a 90° rispetto alla linea del pavimento.

Per raggiungere risultati ottimali è indispensabile mantenere le gambe in tensione e la schiena ben appoggiata sul terreno.

Le braccia sono lungo i fianchi e non devono partecipare al movimento.

 

Sono tutti esercizi semplici, no?

Spesso, tuttavia, la nostra vita, con tutti i vari problemi quotidiani, ti impedisce di focalizzare l’attenzione sull’esecuzione corretta di questi movimenti.

Inoltre, potrebbe essere molto più produttivo avere a disposizione una persona esperta che ti possa offrire sicurezza e supporto.

Nel caso tu volessi un aiuto e sentissi la particolare e personale esigenza di un coaching personalizzato, dedicato solo a te, mirato e, naturalmente, con effetti migliori, non esitare a rivolgerti a Gabriella Vico.
Troverai tutte le informazioni per ottenere un coaching ritagliato sulle tue esigenze.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here